Esami del dna per contrastare il crimine: sì degli Italiani

15

Quasi l’80% degli Italiani è favorevole all’utilizzo degli esami del dna nell’ambito della lotta alla criminalità.

Terrorismo e violenza sono tra le principali preoccupazioni degli Italiani e l’esame del Dna è considerato da almeno un Italiano su due il contributo più importante che la scienza può dare alla lotta alla criminalità.
E’ quanto emerge dall’indagine “Dati genetici, Sicurezza e Opinione Pubblica in Italia” promossa dal Comitato Nazionale per la Biosicurezza e le Biotecnologie della Presidenza del Consiglio dei Ministri e realizzata da Observa – Science in Society, e presentata martedì 7 marzo 2006 a Roma, presso la Camera dei Deputati, Sala delle Colonne, con interventi di Leonardo Santi (Presidente CNBB), Massimiano Bucchi (Università di Trento), Giovanni Tinebra (Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria) e la partecipazione di Luciano Garofano (Comandante dei RIS Carabinieri di Parma) e Aldo Spinella (Dirigente superiore tecnico direzione centrale-anticrimine polizia scientifica).

L’indagine rileva che quasi il 90% dei cittadini sarebbe disposto a rendere accessibili le proprie informazioni personali in vista di una maggior tutela della propria sicurezza: oltre il 60% lo farebbe addirittura su ogni tipo di informazione relativa alla sua persona.
Sfiora l’80% la quota di quanti sarebbero nel complesso favorevoli all’utilizzo degli esami del DNA nell’ambito della lotta al crimine. Almeno un Italiano su due (57,2%), in particolare, è favorevole al prelievo della saliva per qualsiasi tipo di crimine, mentre poco meno di uno su tre (30,6%) ne vincolerebbe l’impiego a particolari tipi di reati, come la violenza sessuale, l’omicidio o il terrorismo.
Non sempre, tuttavia, la disponibilità all’utilizzo degli esami del DNA si accompagna ad una piena comprensione della loro natura e delle loro potenzialità. Se quasi il 90% individua nei campioni di sangue e saliva un materiale suscettibile di essere usato per estrarre il DNA, oltre il 30% ritiene che anche un’impronta digitale possa prestarsi a fornire lo stesso tipo di informazioni; inoltre per una quota non trascurabile di intervistati, questi esami sono potenzialmente in grado di rivelare anche predisposizioni a svolgere certi lavori o inclinazioni a compiere atti criminali.

Dall’indagine infine emerge che la grande maggioranza degli Italiani (85%) considera giusto conservare i dati del DNA di criminali e sospettati in una speciale banca dati a disposizione delle forze dell’ordine. La percentuale di favorevoli resta al 60% anche quando si parla di creare una banca dati del DNA a scopo identificativo estesa a tutti i cittadini.
Il motivo principale dei contrari ad un simile archivio è il rischio di violazione della privacy (59,2% dei contrari); ma non manca chi teme che la creazione di un archivio centrale possa “aprire la strada alla schedatura di massa” (20,6%) oppure possa favorire la discriminazione nell’ambito del lavoro (18%).
Chi invece è favorevole ne consentirebbe l’accesso in primo luogo alle Forze dell’Ordine (90% dei favorevoli) e in secondo luogo alla Protezione Civile (74%) per l’identificazione delle vittime nel caso di calamità naturali e agli scienziati (71%) per migliorare le loro conoscenze da utilizzare poi in ambito investigativo.

Il rapporto completo della ricerca è accessibile ai soli soci di Observa, cliccando qui

L’ indagine è stata condotta tramite interviste telefoniche su un campione di 1011 casi rappresentativo della popolazione italiana sopra i 15 anni; la supervisione scientifica è di Federico Neresini (Università di Padova), Massimiano Bucchi (Università di Trento) e Giuseppe Pellegrini (Università di Padova) in collaborazione con Valeria Arzenton.

Discussion15 commenti

  1. My programmer is trying to convince me to move to .net from PHP.

    I have always disliked the idea because of
    the costs. But he’s tryiong none the less. I’ve been using WordPress
    on a number of websites for about a year and am concerned about switching to another
    platform. I have heard good things about blogengine.net.

    Is there a way I can transfer all my wordpress posts
    into it? Any kind of help would be really appreciated!

  2. I just like the helpful information you provide to your articles.

    I’ll bookmark your weblog and take a look at again right here frequently.
    I am slightly sure I’ll be told a lot of new stuff proper
    here! Best of luck for the next!

  3. Admiring the persistence you put into your blog and detailed information you offer.
    It’s great to come across a blog every once in a while that isn’t the same old rehashed material.

    Great read! I’ve bookmarked your site and I’m including your RSS feeds to my Google account.

  4. An impressive share! I have just forwarded this onto a friend who was doing
    a little research on this. And he actually ordered me
    breakfast due to the fact that I found it for him… lol.
    So allow me to reword this…. Thanks for the meal!!
    But yeah, thanks for spending the time to talk about this matter here
    on your website.

  5. Excellent post. I was checking constantly this blog and I’m
    impressed! Extremely useful info particularly the last part 🙂 I care for such info a lot.
    I was seeking this certain information for a long time.
    Thank you and best of luck.

  6. Do you have a spam issue on this blog; I also am a blogger, and I was
    wondering your situation; many of us have created some
    nice procedures and we are looking to swap solutions with others,
    be sure to shoot me an e-mail if interested.

  7. I am not sure where you are getting your info, but great topic.
    I needs to spend some time learning much more or understanding more.
    Thanks for wonderful information I was looking for this information for my mission.

  8. I’m really loving the theme/design of your web site. Do you ever run into any browser
    compatibility problems? A couple of my blog visitors have
    complained about my site not operating correctly in Explorer but looks great in Firefox.

    Do you have any ideas to help fix this problem?

Leave A Reply