Home Blog

Conferenza “Future of Science Communication”

0

La conferenza Future of Science Communication, organizzata da Wissenschaft im Dialog e ALLEA, riunisce alcuni tra i principali attori europei per discutere sulle prospettive future della comunicazione della scienza. La conferenza si svolgerà il 24-25 giugno 2021, a Berlino.

Obiettivo principale della conferenza Future of Science Communication è fornire un impulso alla rete di esperti, studiosi e professionisti che operano nella comunicazione pubblica della scienza a livello europeo. I promotori ritengono necessario implementare la ricerca sulla comunicazione scientifica e il trasferimento dei risultati nella pratica.

Un evento di rilevanza internazionale per ricercatori provenienti da diverse discipline (scienze della comunicazione, sociologia, psicologia sociale, ecc…), professionisti della comunicazione della scienza, operatori di musei e science centre, fondazioni, ONG, aziende, organizzazioni europee che finanziano la comunicazione scientifica e decisori politici.

Osservatorio

0

I problemi legati alla scienza e alla tecnologia diventano ogni giorno più frequenti: con l’obiettivo di fornire una solida base di conoscenze su cui sviluppare il dialogo tra ricercatori, cittadini e policy makers, l’associazione Observa – Science in Society ha dato vita all’Osservatorio Scienza Tecnologia e Società.

Realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo e divulgato nel corso degli anni in collaborazione con SuperquarkNòva24 -Sole 24 Ore e TuttoScienze-LaStampa, l’Osservatorio Scienza Tecnologia e Società è il primo monitoraggio permanente delle tendenze e degli orientamenti dell’opinione pubblica verso la ricerca e l’innovazione tecnologica.

VIII Conferenza STS Italia

0

Il 17-19 giugno, su piattaforma digitale, si svolge l’ottava Conferenza organizzata dalla Società Italiana di Studi su Scienza e Tecnologia (STS Italia), in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Trieste. 

La conferenza “Dis/Entangling technoscience” accoglierà contributi empirici e teorici che affronteranno diversi aspetti degli studi sociali su scienza, tecnologia e innovazione, provenienti da diverse discipline come antropologia, economia, design, storia, diritto, filosofia, scienze politiche, psicologia, semiotica e sociologia.

A.Rubin, G.Pellegrini e S.Brondi presentano i risultati del progetto CONCISE.

Call for Proposal per la XII edizione del Convegno Nazionale di Comunicazione della Scienza

0

Riprendendo una lunga tradizione di appuntamenti realizzati dal 2002 al 2013, il Convegno Nazionale di Comunicazione della Scienza sarà un’occasione di confronto e di scambio con workshop, seminari e incontri.

È ora aperta la Call for Proposals per la XII edizione del Convegno che si terrà alla SISSA di Trieste dal 17 al 19 novembre 2021. Le proposte dovranno riguardare temi o pratiche innovative sulla comunicazione della scienza nelle sue diverse declinazioni.

Il Convegno è organizzato dal Laboratorio Interdisciplinare della SISSA.

Progetto ISEED

0

L’obiettivo del progetto ISEED è identificare le caratteristiche e le condizioni che favoriscono la partecipazione attiva dei cittadini alla deliberazione pubblica. Il progetto analizzerà una molteplicità di esempi, già sperimentati, di public engagement su questioni e attività legate alla scienza. L’obiettivo è costruire un nuovo concetto di “partecipazione deliberativa”, progettato per migliorare sia la qualità che la legittimità del processo politico decisionale, concentrandosi sull’importanza della deliberazione basata sulla conoscenza.

ISEED amplierà l’esperienza esistente nel campo della citizen science al fine di esplorare le condizioni in cui le pratiche partecipative e deliberative possono essere attuate con successo allo scopo di costruire nuove forme di governance democratica, basate sulla conoscenza e complementari alla rappresentanza politica nelle società democratiche.

ISEED combina analisi teorica, ricerca empirica ed esperimenti su piccola scala. Il progetto, inoltre, rivaluterà il ruolo della sfera pubblica per includere una nuova nozione di partecipazione deliberativa in una pluralità di pubblici. Il progetto esplorerà empiricamente come le attuali pratiche di partecipazione dei cittadini alla scienza possano offrire metodi innovativi per affrontare e superare una serie di ostacoli attuali affrontati dalla partecipazione democratica e dal processo decisionale. Svilupperà un nuovo strumento per descrivere gli stili di argomentazione nei media tradizionali e digitali e analizzare il ruolo dell’emozione e della ragione nei dibattiti polarizzati su questioni scientifiche contemporanee.

Il consorzio ISEED, impegnato nella ricerca multidisciplinare, mira a fornire risultati scalabiili per promuovere processi democratici deliberativi in ​​Europa e in altre “società della conoscenza”.

Il consorzio di ricerca è composto da 12 partner europei ed extraeuropei che lavoreranno congiuntamente sugli aspetti concettuali ed empirici del progetto a partire da febbraio 2021. Observa contribuirà alla mappatura delle attività di coinvolgimento e deliberazione in Europa.

  1. UNIVERSITÀ CA’ FOSCARI VENEZIA (Italia)
  2. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO (Italia)
  3. MUSEUM NATIONAL D’HISTOIRE NATURELLE (Francia)
  4. UNIWERSYTET WARSZAWSKI (Polonia)
  5. NORGES TEKNISK-NATURVITENSKAPELIGE UNIVERSITET NTNU (Norvegia)
  6. NSTYTUT ROZWOJU MIAST I REGIONOW (Polonia)
  7. FONDEN TEKNOLOGIRADET (Germania)
  8. UNIVERSITY COLLEGE DUBLIN, NATIONAL UNIVERSITY OF IRELAND (Irlanda)
  9. UNIVERSIDAD POMPEU FABRA (Spagna)
  10. APPLIED RESEARCH AND COMMUNICATIONS FUND (Bulgaria)
  11. MINISTERIO DE EDUCACION Y CULTURA (Uruguay)
  12. THE UNIVERSITY OF EXETER (Regno Unito)

Un evento a conclusione del progetto PERSIST

0

Sabato 24 aprile, dalle 10.00 alle 12.30, sulla piattaforma Zoom presentiamo i risultati del progetto europeo PERSIST.

Se sei uno studente universitariooperi nell’ambito della comunicazione scientifica o sei un insegnante, partecipa all’evento e discuti con noi gli esiti di una ricerca che ha coinvolto 500 studenti europei.

Per partecipare compila il modulo di registrazione e invialo observa@observanet.it

Vi aspettiamo!

Dona il 5×1000 a Observa: ecco come fare

0

È tempo di dichiarazione dei redditi e, anche quest’anno, potete destinarci il 5‰ dell’IRPEF.

Farlo è semplice: basta apporre la propria firma nel riquadro Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale ecc. e riportare il codice fiscale di Observa (95065120248) nello spazio collocato subito sotto la firma.

Le visualizzazioni dell’Annuario Observa 2021

0

L’Annuario Scienza e Tecnologia e Società 2021 ospita delle visualizzazioni che sintetizzano i dati più rilevanti per comprendere il rapporto tra scienza e società.L’artwork realizzato da Jacopo Sacquegno illustra l’uso che i cittadini italiani fanno di internet e delle tecnologie digitali? Quanti sono i cittadini italiani che ritengono di avere sufficienti competenze digitali? E quali sono secondo loro gli ostacoli che impediscono il miglioramento di queste competenze? Quante ore trascorrono i cittadini su internet e social media? I cittadini italiani quanto pensano di essere esposti a disinformazione? Quali sono state le opinioni degli italiani rispetto alla pandemia e alla sua gestione? Quali sono le opinioni rispetto alle vaccinazioni anti-Covid?
Guarda l’artwork di Jacopo Sacquegno con i dati di Observa:

Annuario Scienza Tecnologia e Società 2021

0

Annuario Scienza Tecnologia e Società 2021. Con un approfondimento sulla pandemia in Italia e nel mondo.

Qual è il rapporto degli italiani con la scienza? Sono davvero un popolo scientificamente analfabeta? Dove traggono le informazioni in merito alle questioni scientifico-tecnologiche? Qual è il ruolo del web? Che uso fanno delle tecnologie digitali? Come si posiziona l’Italia rispetto agli altri Paesi sui temi scientifici e tecnologici? E sul ruolo attribuito alla scienza e agli scienziati durante la pandemia da Covid-19?

Attraverso dati nazionali e internazionali, l’Annuario Scienza Tecnologia e Società 2021 fornisce risposte a queste domande e svela l’interessante rapporto tra scienza, tecnologia e società, con una particolare attenzione al tema dell’uso delle tecnologie digitali e delle percezioni della pandemia.

L’Annuario 2021 sarà presentato giovedì 18 marzo 2021, alle 18.00, su Zoom. Interverranno i relatori Barbara Saracino e Giuseppe Pellegrini in dialogo con Luca Bonfanti (Università di Torino – NICO) e Gabriele Beccaria(Tuttoscienze – La Stampa).

Puoi commentare il webinar di presentazione attraverso gli hashtag #Annuario2021 e #ScienceInSociety.

***

Barbara Saracino, è ricercatrice in Sociologia all’Università di Bologna. Insegna Metodologia delle scienze sociali e Scienza, società e public engagement. Coordina per Observa Science in Society le attività dell’Osservatorio Scienza Tecnologia e Società. È autrice, tra l’altro, del libro «I giochi, le stelle e l’uomo. Studio sociologico della curva normale» (Mimesis, 2018).

Giuseppe Pellegrini insegna Innovazione tecnologia e società all’Università di Trento. Con il Mulino ha pubblicato «Narrazioni di mondi possibili. Giovani e immaginario scientifico» (2018). È presidente di Observa Science in Society.

L’Annuario Scienza Tecnologia e Società 2021 è realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo.

Webinar di presentazione dell’Annuario Scienza Tecnologia e Società 2021

0

È finalmente disponibile l’Annuario Scienza Tecnologia e Società 2021, pubblicato dal Mulino e curato da Barbara Saracino e Giuseppe Pellegrini.

Maggiori approfondimenti sono disponibili sul sito dell’editore qui: 
https://www.mulino.it/isbn/9788815291479

Il volume sarà discusso e presentato giovedì 18 marzo alle ore 18.00, nella formula webinar aperto al pubblico.

Per partecipare è necessario registrarsi. Scrivi a observa@observanet.it per ricevere il link.