“Communicating Science: A Global Perspective”. Un libro sulla comunicazione della scienza in 39 Paesi del mondo

0

Il libro Communicating Science: A Global Perspective sarà pubblicato lunedì 14 settembre. Il libro è composto da 40 capitoli; vi hanno collaborato 108 autori e offre una panoramica su 39 Paesi del mondo (nazioni avanzate dell’Europa, Asia e Americhe, ed economie emergenti come Russia, Giamaica, Estonia, Iran e Pakistan). Communicating Science: A Global Perspective (996 pagine) include anche un capitolo sull’Italia che è stato curato da Giuseppe Pellegrini e Andrea Rubin.

Nel capitolo, gli autori discutono sul ruolo lungo e importante che la comunicazione scientifica ha avuto nello sviluppo delle politiche della scienza e della ricerca in Italia.

“Lo sviluppo mediatico della comunicazione scientifica pubblica in Italia ha avuto uno sviluppo significativo a partire dal 1980. La televisione e la radio hanno svolto un ruolo decisivo nell’attirare l’attenzione del pubblico sulle questioni scientifiche” afferma Giuseppe Pellegrini.
“A poco a poco, questo interesse è aumentato e i cittadini hanno iniziato a frequentare i luoghi di incontro tra scienza e società, mostrando un particolare interesse per il lavoro degli scienziati”.
Nel loro contributo, gli autori mostrano lo sviluppo di un doppio movimento di interesse: uno più specializzato verso le attività di ricerca strutturate e uno più divulgativo che ha avuto un grande sviluppo con il sorgere di numerose iniziative di comunicazione scientifica pubblica.
“Questo secondo movimento di interesse è caratterizzato da numerosi sforzi di comunicazione pubblica della scienza volti a incoraggiare e formare nuovi giornalisti o ricercatori a comunicare con un pubblico non esperto: festival, science center, eventi, corsi professionali, master, conferenze pubbliche sono solo alcuni delle iniziative presenti in Italia. In questo contesto, molti ricercatori e giornalisti stanno sperimentando nuovi canali e formati di comunicazione, ottenendo anche buoni risultati ”, sostiene Andrea Rubin.
Il principale curatore del volume Toss Gascoigne, visiting fellow presso l’Australian National University, si dice soddisfatto del contributo italiano. “Il libro rappresenta un contributo importante agli studi sulla science communication, perché permette di imparare gli uni dagli altri, sia i successi che i fallimenti dei diversi contesti culturali e nazionali”.
Communicating Science. A Global Perspective è disponibile per il download gratuito sul sito ANU Press. Su richiesta potranno essere inviate le copie cartacee.
Per partecipare al webinar di lancio, è necessario registrarsi al seguente indirizzo web: https://pcst.co/webinars/public/
Rivedi la presentazione del libro sul canale YouTube di PCST network.

Per interviste e domande contattare:
Giuseppe Pellegrini, pellegrini[at]observanet.it
Andrea Rubin, rubin[at]observanet.it
Toss Gascoigne, director@tossgascoigne.com.au
oppure la Segreteria di Observa: segreteria[at]observanet.it / 0444-212525.
Share.