SCIENZA E SOCIETA’ SI INCONTRANO NELL’ARCHITETTURA

www.scienzarchitettura.it

Ospiti di venerdì 11 aprile l’attore Gene Gnocchi e il filosofo Telmo Pievani; sabato 12 aprile Franco La Cecla, antropologo e architetto, e Carlo Alberto Redi, genetista; domenica 13 Ilaria Capua, veterinaria esperta in influenza aviaria e l’architetto Cino Zucchi. Inoltre degustazioni guidate, cinema e percorsi espositivi.

Così si presenta la seconda edizione della rassegna scienza e società si incontrano nell’architettura, promossa da OBSERVA – Science in Society e dal Comune di Caldogno (VI), dal 10 al 13 aprile 2008 a Villa Caldogno (Vicenza).

Quante suggestioni, idee, progetti, formule e ricette inedite possono scaturire dall’incontro tra scienza e società, quando ci si allontana dalle aule accademiche e si occupa uno spazio inedito e fortemente caratterizzante l’identità del nostro territorio quale l’architettura?
Per scoprirlo, Villa Caldogno ha aperto le porte alla rassegna Scienza e Società si incontrano nell’architettura: quattro giorni di incontri, percorsi espositivi, degustazioni e spettacoli per esplorare i temi della verità, della creatività, dell’identità e della libertà attraverso le intelligenze, le passioni e le esperienze di scienziati, artisti, filosofi.

La serata inaugurale, che si è tenuta giovedì 10, ha visto protagonisti Antonio Serra, creatore del fumetto Nathan Never, e il filosofo della scienza Giulio Giorello che tra citazioni di Galileo, Newton, Blade runner e Topolino hanno esplorato il tema della verità e della verosimiglianza. La serata si è conclusa con lo spettacolo di Teatro Scienza: “Le Nanometamorfosi”, della Compagnia Le Nuvole, una coinvolgente narrazione per esplorare il nanouniverso.

Ospiti delle prossime serate Gene Gnocchi (attore e scrittore) e il filosofo della scienza Telmo Pievani che dialogheranno sulla Creatività; l’antropologo e architetto Franco La Cecla e il genetista Carlo Alberto Redi che si interrogheranno sul tema dell’Identità, Ilaria Capua (medico veterinario) e Cino Zucchi (architetto) che concluderanno il festival esplorando il concetto di Libertà.

Tra le novità di questa seconda edizione, oltre al Teatro Scienza Le Nanometamorfosi, della compagnia Le Nuvoleil film Frank Gehry, creatore di sogni, di Sidney Pollack – introdotto dal direttore di Domus Flavio Albanese (venerdì 11) e l’appuntamento con Le architetture del gusto, degustazioni enogastronomiche condotte dal maestro pasticciere Dario Loison e dal produttore di vini Fausto Maculan (sabato 12).

Parallelamente agli incontri, un percorso espositivo realizzato dagli studenti delle scuole elementari e medie del comune di Caldogno ci condurrà ad esplorare le scienze con gli occhi dei ragazzi. La premiazione dei lavori migliori avverrà domenica 13 aprile.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

Scarica il pieghevole d’invito

Scienza e Società si incontrano nell’architettura è un’iniziativa promossa da Observa – Science in Society e dal Comune di Caldogno, con il patrocinio di Regione Veneto, Provincia di Vicenza, C4 – Centro Cultura Contemporaneo Caldogno e VAGA – Associazione Giovani Architetti di Vicenza. La rassegna è realizzata con il contributo di Camera di Commercio di Vicenza e di Trend Group S.p.A. e con la collaborazione di Corriere del Veneto (Media Partner), Hotel Vergilius, Tipografia Campisi, Libreria Galla 1880, Ristora, Loison Pasticcieri, Maculan Azienda Agricola e Compagnia Teatrale Le Nuvole.Observa fa parte del network europeo “Città della Scienza”, coordinato dalla città di Barcellona e sostenuto dalla Commissione Europea, che comprende anche le città di Vienna, Lisbona, Magdeburgo e Tromso.

Informazioni, contatti, programma e biografie dei relatori e indicazioni logistiche sul sito www.scienzarchitettura.it.

2 aprile 2008 | in: Primo piano, Ricerca,