Scienza e società. Introduzione alla sociologia della scienza

di Massimiano Bucchi, nuova edizione riveduta e aggiornata

Quali sono il ruolo e le responsabilità degli scienziati nella società contemporanea? Come può la ricerca scientifica mantenere la propria autonomia di fronte a sempre più pressanti esigenze sociali, vincoli politici, pressioni economiche? E come affrontare le sfide del rapporto tra scienza e società in un’epoca in cui temi come la clonazione o il cambiamento climatico polarizzano l’attenzione della politica e dell’opinione pubblica?

Discutere di scienza porta inevitabilmente a interrogarsi sui rapporti tra la ricerca, i suoi risultati e il più ampio contesto sociale. Del resto, non si può comprendere la società contemporanea senza tener conto della scienza e delle sue più recenti trasformazioni. In una nuova edizione riveduta e aggiornata e con numerosi esempi concreti, il volume costituisce una preziosa introduzione a tali temi, facendo il punto su un dibattito sempre più vivace e attuale.

Acquista il libro sul sito di Raffaello Cortina Editore

Massimiano Bucchi insegna Scienza, Tecnologia e Società all’Università di Trento. Tra i suoi libri Scientisti e antiscientisti. Perché scienza e società non si capiscono (il Mulino 2010), Scegliere il mondo che vogliamo. Cittadini, politica, tecno scienza (il Mulino 2006, tradotto anche in inglese) e Handbook of Public Communication of Science and Technology (con B. Trench, New York 2008).