INPROFOOD

Towards inclusive research programming for sustainable food innovations

Negli ultimi dieci anni, la maggior parte degli Stati membri dell’Unione Europea ha identificato cibo e salute come temi prioritari per fronteggiare la crescita dell’obesità e delle patologie legate all’alimentazione, la cui diffusione aumenta tra i cittadini europei. I tentativi di sensibilizzare l’opinione pubblica sui modi più opportuni per mangiare sano non sembrano aver portato cambiamenti significativi negli stili alimentari. Perciò è diventato evidente quanto lo sviluppo di misure efficaci per migliorare l’alimentazione sia un compito impegnativo, cui si devono affiancare ricerche sistematiche e approcci innovativi.

INPROFOOD è un progetto finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del 7° Programma Quadro. Il suo obiettivo principale è studiare il ruolo che le innovazioni alimentari e le nuove tecnologie di ricerca di base potrebbero svolgere per contrastare i problemi di salute causati dall’alimentazione. Il progetto trae spunto dalle recenti raccomandazioni della Commissione Europea in ambito alimentare e dallo studio dell’opinione pubblica, sempre più attenta e preoccupata dalla qualità del cibo.

INPROFOOD, progetto di durata triennale, coinvolge imprese, ricercatori e organizzazioni in un processo di confronto finalizzato allo sviluppo di approcci innovativi per affrontare le sfide alimentari connesse alla salute. Il Consorzio che lo realizzerà è coordinato dal Life Science Center dell’Università tedesca di Hohenheim e unisce le forze di 18 istituzioni di ricerca in 14 paesi europei. Oltre a Observa, membro italiano del progetto, i partecipanti di INPROFOOD provengono da Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Olanda, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Slovacca, Spagna, Svizzera e Turchia.

Il primo meeting del Consorzio si è svolto lunedì 12 dicembre 2011, presso l’Università di Hohenheim.

Scarica il materiale di comunicazione per INPROFOOD;