Caldogno: una Villa A Regola d’Arte

Si è conclusa domenica 18 aprile la nuova edizione della rassegna

Le finestre di opportunità della scienza, ovvero il ruolo della fortuna nella ricerca scientifica; pensare senza scarti, come sfruttare le potenzialità che il pezzo di scarto racchiude se guardato da diversi punti di vista; proposte per una “pacifica” convivenza tra appassionati di orto e giardino ed Enrico la Talpa, personaggio del celebre fumetto Lupo Alberto; originali chiavi di lettura del mito di Orfeo ed Euridice e altri amanti infelici; questi sono solo alcuni dei temi proposti durante le serate di A Regola d’Arte.

Scienziati, musicisti, designer, filosofi, artisti e scrittori protagonisti di questa nuova edizione hanno incuriosito e coinvolto il pubblico, dando vita dialoghi e performance originali sui temi della Scienza e del Design, del Giardino e dell’Amore.

La rassegna si è conclusa così con grande successo di pubblico: tre giorni “da tutto esaurito” con incontri, dialoghi fra esperti e cittadini, laboratori per grandi e piccini, musica, danza, video e degustazioni.

Spazio alla manualità in questa nuova rassegna dedicata al rapporto tra sapere e saper fare. Sabato 17 aprile Villa Caldogno è stata animata nel pomeriggio dai Laboratori a Regola d’arte che hanno coinvolto un pubblico di tutte le età. Biologia, fumetto, giardinaggio e sculture con i tappi per sperimentare assieme a maestri autorevoli il gusto di saper fare.

Teatro degli incontri la suggestiva Villa Caldogno, una cornice d’eccezione, trait d’union tra architettura, scienza, creatività e tradizione.

 Venerdì 16 la serata è stata inaugurata dalla performance di Danza a Regola d’Arte a cura della Compagnia Blu.

Dopo i saluti di apertura, Massimo Piattelli Palmarini (fisico e scienziato cognitivo) e Paolo Ulian (designer) hanno dialogato tra loro e con il pubblico su Scienza e Design a Regola d’Arte.

A seguire DJ night in Villa con Enea DJ.

Il pomeriggio di sabato 17 è stato animato dai LABORATORI A REGOLA D’ARTE. Dalle 18.30 quattro laboratori per grandi e piccini hanno permesso di esplorare il ‘piacere di far bene le cose’ sotto la guida di maestri autorevoli: Giardinaggio (Pia Pera); Fumetti (Silver); Biologia (Silvia Carnio e Monica Zagallo) e Sculture con i tappi (Nadir Bertacche).

Dopo l’aperitivo con il maestro, a cura di CNA Vicenza,

la serata IL GIARDINO A REGOLA D’ARTE è stata introdotta dal quartetto di violoncelli Tetrachordcelloquartetche ha eseguito tra le altre musiche di Čajkovskij, Bach, Beatles e Bizet.

A seguire il dialogo tra Pia Pera, scrittrice e esperta di giardini (fra le sue ultime pubblicazioni: “Giardino & orto terapia. Coltivando la terra si coltiva anche la felicità”, Salani editore) e Silver, autore di fumetti e creatore di Lupo Alberto.

La rassegna A Regola d’Arte si è conclusa domenica 18 aprile dalle ore 18.00 con le più belle scene d’amore della storia del cinema Totalmente, teneramente, tragicamente, a cura di Alberto Brodesco.

La serata L’AMORE A REGOLA D’ARTE è proseguita con l’incontro tra Umberto Curi, storico della filosofia e Cristina Donà, cantante e autrice rock.

In conclusione la golosa degustazione sul cacao, a cura dell’Università del caffè di Trieste.

Durante le tre serate della rassegna il pubblico ha potuto partecipare al concorso “A REGOLA D’ARTE …”, il vincitore della più bella definizione di ”a regola d’arte” è stato premiato con un soggiorno di tre giorni e due notti, per due persone, in un Hotel a quattro stelle della catena Falkensteiner.

Leggi le più belle frasi del concorso

A Regola d’Arte è un’iniziativa promossa dall’associazione Observa – Science in Society e dal Comune di Caldogno, con Biblioteca Internazionale La Vigna, Università del Caffè di Trieste, CNA Vicenza e Provincia di Vicenza, Abaco Architettura e Associazione Giovani Architetti Provincia di Vicenza (VAGA), con il contributo di Cassa di Risparmio del Veneto, Palladio Industrie Grafiche Cartotecniche e Istituto Regionale Ville Venete e la partecipazione di Librerie Galla, Hotel Vergilius, Tipografie Campisi, Corriere del Veneto, Loison Pasticcieri, AutoTransfer, Falkensteiner Hotel and Resort.

Si ringraziano Flavio Albanese, Nadir Bertacche, Anna Buccio, Silvia Carnio, Patrizia Cazzaro, Ilaria Chiani, Roberto Cibin, Stefano Corsi, Nicola Crovato, Simone Cuomo, Daniela Doremi, Ottavio Menara, Emanuela Minnai, Francesco Morana, Barbara Motterle, Francesca Ponzecchi, Enea Saccozza, Giuseppe Santonocito, Chiara Segafredo, Cristiano Seganfreddo, Monica Zagallo, Massimo Zancan.

Torna a inizio pagina

rassegna stampa