A regola d’arte – Riscoprire il piacere di saper fare tra scienza, tecnologia e cultura

Villa Caldogno (VI), 16-18 aprile 2010

Che cos’hanno in comune la forma degli oggetti e il linguaggio della scienza? Lupo Alberto e la cura del giardino? La filosofia dell’amore e la musica rock?

Scienza, Design, Giardino e Amore: dal 16 al 18 aprile, nella palladiana Villa Caldogno a Vicenza, la Rassegna A Regola d’Arte. Il piacere di saper fare tra scienza, tecnologia e cultura promossa da Observa Science in Society e dal Comune di Caldogno.

Tema della Rassegna la riscoperta dell’incontro tra sapere e saper fare, tra cultura e competenza manuale. Le discussioni sullo sviluppo e l’innovazione rischiano talvolta di rimanere astratte, trascurando la dimensione del rapporto tra ‘sapere’ e ‘saper fare’, tra conoscenza e abilità manuale. Un tema di particolare rilevanza per il territorio e la sua ricca tradizione, fatta anche di saperi pratici e incorporati in manufatti conosciuti a livello internazionale. Basti ricordare quanto fu prezioso, per uno scienziato come Galileo, attingere all’esperienza manuale dei ‘peritissimi artefici’ (come lui li chiamava) dell’Arsenale di Venezia.

La gratificazione di una ‘cosa ben fatta’ (“a regola d’arte”, si dice non a caso), come ben sa chiunque si sia cimentato in un’attività manuale, è fonte di soddisfazione che va al di là della stessa ricompensa monetaria.

Scienziati, designer, filosofi, autori di fumetti, musicisti e scrittori saranno chiamati a coppie a dialogare tra loro e con il pubblico; concerti, danza e proiezioni cinematografiche animeranno Villa Caldogno nelle varie serate; ‘laboratori aperti’ offriranno a grandi e piccini la possibilità di esplorare il ‘piacere di far bene le cose’ sotto la guida di maestri autorevoli; e per concludere dolci degustazioni.

Ospiti delle serate: il fisico e scienziato cognitivo Massimo Piattelli Palmarini e il designer Paolo Ulian la scrittrice ed esperta di giardini Pia Pera e Silver creatore di Lupo Alberto, Umberto Curi storico della filosofia e la cantautrice Cristina Donà.

In occasione della Rassegna sarà inoltre organizzata la mostra Il Vivaio a Regola d’Arte: cataloghi e medaglie tra ‘800 e ‘900, a cura di Francesco Faccia, Elena Macellari e Federico Maniero.

Inaugurazione giovedì 15 aprile ore 18.00, con una conversazione sul collezionismo botanico, Biblioteca Internazionale La Vigna, contrà Porta Santa Croce 3, Vicenza.

Mostra visitabile fino al 14 maggio negli orari di apertura della Biblioteca.

Scarica il programma

Per informazioni e contatti stampa Giulia Mascarello, Observa – Science in Society, tel. 0444 305454; e-mail: comunicazione@aregoladiarte.it

Come raggiungere Villa Caldogno

Per rivivere i momenti più significativi dell’edizione 2009 di Scienza e società si incontrano nell’architettura ascolta i podcast e guarda i video degli interventi.

Calendario

venerdì 16 aprile

ore 20.30

Inaugurazione

Marcello Vezzaro, sindaco, Comune di Caldogno

Costantino Toniolo, assessore alla Cultura, Comune di Caldogno

Fabio Gollin, assessore all’Istruzione, Comune di Caldogno

Massimiano Bucchi, Observa – Science in Society

Incipit

Danza a Regola d’Arte Compagnia Blu

SCIENZA E DESIGN

A REGOLA D’ARTE

Massimo Piattelli Palmarini, fisico e scienziato cognitivo

Paolo Ulian, designer

A seguire

A Regola DJ: DJ night in Villa con EneaDJ


sabato 17 aprile

ore 18.30

Laboratori

A Regola d’arte

per grandi e piccini: giardinaggio, fumetti, biologia e sculture con i tappi (fino ad esaurimento posti)

Aperitivo a Regola d’Arte

Incontro con maestri artigiani a cura di CNA Vicenza

ore 20.30

Il Giardino della Musica, Tetrachordcelloquartet esegue musiche di Battisti, Cajkovskij, Beatles, Bach, Bizet

IL GIARDINO

A REGOLA D’ARTE

Pia Pera, scrittrice, esperta di giardini

Silver, autore di fumetti, creatore di Lupo Alberto

Introduce Giuseppe Pellegrini, Observa – Science in Society


domenica 18 aprile

ore 18.00

Totalmente, teneramente, tragicamente

Le più belle scene d’amore della storia del cinema, a cura di Alberto Brodesco

L’AMORE

A REGOLA D’ARTE

Umberto Curi, storico della filosofia

Cristina Donà, cantante e autrice rock

Introduce Federico Neresini, Observa – Science in Society

L’Amore del Gusto: Laboratorio-degustazione sul cacao, a cura dell’ Università del caffè di Trieste

Il Vivaio a Regola d’Arte: cataloghi e medaglie tra ‘800 e ‘900

Mostra a cura di Elena Macellari e Federico Maniero.

Inaugurazione giovedì 15 aprile ore 18, con una conversazione sul collezionismo botanico, presso la Biblioteca Internazionale La Vigna, contrà Porta Santa Croce 3, Vicenza.

La mostra sarà visitabile fino al 14 maggio negli orari di apertura della Biblioteca.

Ingresso libero


IL LUOGO

Villa Caldogno (1565), attribuita ad Andrea Palladio, rappresenta forse il miglior esempio vicentino di recupero e riutilizzo di una classica villa veneta. Un imponente intervento condotto dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con Enti, Istituzioni e sponsor privati, nell’ultimo decennio, ha portato al completo restauro architettonico e al ripristino del magnifico ciclo di affreschi interno, opera di Giovanni Antonio Fasolo, Giovanni Battista Zelotti e Giulio Carpioni. Il complesso della Villa, con il parco circostante e gli Annessi, ospita il centro culturale di formazione C4 – Centro Cultura del Contemporaneo Caldogno.



Come raggiungere la Villa
Per chi arriva in auto:
uscita A4 Vicenza Ovest, seguire le indicazioni per Schio-Thiene e prendere la statale. A circa tre chilometri da Vicenza, in località Motta di Costabissara, all’altezza del bivio Schio-Thiene, girare a destra per Caldogno e seguire le indicazioni per Villa Caldogno e centro.

Per chi arriva con i mezzi pubblici:
da Piazza Matteotti, in centro a Vicenza, prendere l’autobus n. 9 in direzione Caldogno. Scendere a Caldogno, Piazza della Chiesa. L’area della Villa confina con la Piazza.

A Regola d’Arte è un’iniziativa promossa dall’associazione Observa – Science in Society e dal Comune di Caldogno, con Biblioteca Internazionale La Vigna, Università del Caffè di Trieste, CNA Vicenza e Provincia di Vicenza, Abaco Architettura e Associazione Giovani Architetti Provincia di Vicenza (VAGA), con il contributo di Cassa di Risparmio del Veneto, Palladio Industrie Grafiche Cartotecniche e Istituto Regionale Ville Venete e la partecipazione di Librerie Galla, Hotel Vergilius, Tipografie Campisi, Corriere del Veneto, Loison Pasticcieri, AutoTransfer, Falkensteiner Hotel and Resort.

Si ringraziano Flavio Albanese, Nadir Bertacche, Anna Buccio, Silvia Carnio, Patrizia Cazzaro, Ilaria Chiani, Roberto Cibin, Stefano Corsi, Nicola Crovato, Simone Cuomo, Daniela Doremi, Ottavio Menara, Emanuela Minnai, Francesco Morana, Barbara Motterle, Francesca Ponzecchi, Enea Saccozza, Giuseppe Santonocito, Chiara Segafredo, Cristiano Seganfreddo, Monica Zagallo, Massimo Zancan.

Torna a inizio pagina

rassegna stampa